H O M E P A G E

Una settimana in Germania

Volo divertente verso Berlino con una compagnia di ubriachi che va a festeggiare un addio al celibato. Arrivato a Schonefeld aspetto il bus per Dresda ... e avrei qualcosa da dire sul modo di parlare inglese dei tedeschi, ma aspettiamo. I tatuaggi impazzano e alla grande anche qua, a Dresda nelle vie gruppi di giovani camminano tutti armati birre, una delle mete è il campus party dove si esibiscono diverse band giovanili. Io punto alla zona di Alexander Platz piena di localini per mangiare e bere qualcosa. Pare che in auto non siano aobbligatorie le cinture. E' sera e noto la presenza di molti ottimi graffiti, domani sarà giornata di caccia fotografics. Ho trovato una pensioncina carina e decisamente silenziosa, malgrado questo per la prima volta trovo sul letto una bustina con dei tappi per le orecchie. Domani prevedo una bella camminata!!

Sottolineo subito che c'è un bel caldo torrido anche qua. Alla mattina infatti incrocio un sacco di gente che si dirige verso l'Elba attrezzata per picnic e per passarci l'intera giornata. Io mi dirigo al Neustadt, la città nuova dove ci sono un sacco di locali e di luoghi ristrutturati da architetti contemporanei e dipinti da gruppi artisti squatter, tutto il quartiere è una piccola opera d'arte moderna. Non mancano nemmeno le vecchie fontane prese di mira da un sacco di gente in cerca di frescura. Malgrado Dresda sia stata rasa al suolo durante la seconda guerra mondiale, il quartiere centrale vecchio è decisamente affascinante, in parte ricostruito, ma non mancano le chicche come la residenza reale dal giardino stupendo. Salgo sull'ultimo ponte e sempre a piedi (che scarpinata!!) torno in zona hotel e lungo l'Elba trovo alcuni biergarten, tutti sulla pista ciclabile con davanti il fiume e la campagna, e anche un gregge di pecore (!), quindi consumo la cena alla tedesca con due birre godendomi la pace ed il paesaggio rurale.

Da Dresda a Berlino sono solo due orette e scopro che il treno è molto più caro del bus. La stazione di Berlino è immensa a più piani , però c'è un ottimo ufficio turistico dove compro il biglietto per i mezzi valido una settimana e in pochi minuti di bus sono al mio hotel. Mangio in un bar vicino, qui vanno di moda i brunch a buffet, quindi comincio un'altra immensa scarpinata, prima prendo il metro fino a FreiderichPlatz quindi supero la Poorta di Brandeburgo e AlexanderPlatz, il mio obbiettivo è l'EastSide Gallery, una parte di muro tutta dipinta che raggiungo dopo aver sostato in una divertente spiaggia sul fiume. Le fabbriche abbandonate sono tutte riciclate come magazzini, locali o atelier dì arte, tutte decisamente interessanti- A me non piacciono le grandi città ma il primo impatto con Berlino è entusisamante, più che multietnica e con tantissime offerte d'arte. Un ottimo sistema di trasporti e gente giovane dovunque. Mi piace!! Ceno con un gruppo di ragazzi messicani a Potsdamer Platz, a base di stinco (!!) poi in hotel giù a ridere con una famigliola bavarese. L'acqua costa più della birra quindi si fa di necessità virtù!!

Stamattina esco dall'hotel e con vair mezzi raggiungo l'OstBanof, dove ho appuntamento con la ragazza  italiana di  Berlino Explorer, esperienza favolosa che consiglio a tutti, mi conduce in giro per luoghi abbandonati e in villaggi di senza tetto, più o meno è la zona visitata ieri ma entro in luoghi che ieri non avevo avuto il coraggio di toccare ed ho spiegazioni e racconti decisamente coinvolenti e inteerssanti.  Nel pomeriggio seguo le traccie del muro di Berlino, arrivo al turistico ma emoizonante checkpoint Charlie poi non mi perdo la favolosa mostra dedicata a David Bowie, spettacolo e nostalgia!! Passo davanti alla porta di Brandeburgo quindi al Reichstag per poi seguire una zona decisamente moderna della Sprea. Birre e wunster, birre e patate quindi torno alla mia pensione stanco ma molto soddisfatto!!

Che città, ogni angolo una sorpresa. Vita ovunque e a qualunque ora. Se c'è bello passeggiate memorabili tra i resti del muro , parchi senza fine e palazzi antichi con la giusta attenzione alle tante biciclette che sfrecciano, Se c'è brutto musei e gallerie d'arte incredibili con offerte per tutti i gusti: dall'arte contemporanea a Dali passando per gli egizi e gli etruschi, Un bel giro in battello sullo Sprea e poi magari ci si guarda una partita del mondiale sorseggiando (si fa per dire) un litro di birra davanti ad una vecchia stazione. Concerti di musica africana eccezionali in Alexander Platz e castelli decorati come Charlotte Schloss. Una piazza moderna come Potzdamer o un mercatino orientale, wunster ovunque e tante ragazze dai capelli colorati. Ho vista tante grandi città ma Berlino sembra veramente unica , multietnica ed integrata come poche.Storia, presente e futuro sempre in simbiosi in ogni angolo. Proprio bella e tutta da godere!!!

Fotografie di Dresda e Berlino


V i a g g i | K u r d i s t a n | F o t o I t a l i a | P r o v e r b i | R a c c o n t i
C i n e m a & v i a g g i | L i n k s | F i d e n z a & S a l s o | P o e s i e v i a g g i a n t i
B a n c o n o t e | M u r a l e s & G r a f f i t i | L i b r i O n l i n e | P r e s e n t a z i o n e
H O M E P A G E

scrivi


Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons
1998 - 2017 Marco Cavallini


ultimo aggiornamento 26/12/2016