H O M E P A G E

Oasi Marocco

Marocco: cliccka per entrare

Galleria d'Immagini (cliccka per entrare!)

Itinerario (1 giugno - 16 giugno 2002)

01/06 Milano - Casablanca - Marrakech
02/06 Marrakech - passo Tizi-n-Ticka - Telouet - Ait Benhaddou
03/06 Ait Benhaddou - Ourzazate - Skoura - Gole del Dades - Gole del Todra
04/06 Gole del Todra - Erfoud - Merzouga - Erg Chebbi
05/06 Erg Chebbi - Merzouga - Rissani - Tazzarine - Nekob
06/06 Nekob - Zagora - Amrazou - Tamegroute - Agdz
07/06 Agdz - Foum Zguid - Tissint - Tata
08/06 Tata - Akka - Amtoudi
09/06 Amtoudi - Id Aissa - Amtoudi - Sidi Ifni
10/06 Sidi Ifni - El Gzira - Tiznit - Tafraoute
11/06 Tafraoute - Oumesnat - Tarouzgant - Taroudannt
12/06 Taroudannt - Agadir - Essaouira
13/06 Essaouira (Festival de la Gnaoua)
14/06 Essaouira - Marrakech
15/06 Marrakech
16/06 Marrakech - Casablanca - Milano

Il racconto di questo viaggio

un'impressione sul viaggio
risposta a una domanda pubblicata su it.hobby.viaggi ,
un altro intervento e un altro ancora

Alcune curiosità pratiche:
differenza oraria= - 2 ore


19 giugno 2002 it.hobby.viaggi
Impressioni sciolte sul viaggio in Marocco

Sono arrivato "clamorosamente" a Essaouira giusto in tempo per assistere al semplicemente formidabile inizio del Festival della Gnaoua, una giornata e soprattutto una serata più "dura" del più duro dei trekking!! :-))
Percussioni a manetta e il meglio della musica africana del momento, da Cheb Mami passando per le migliori vocalist del Mali e della Mauritania, con il contorno praticamente di "tutto" il Marocco festante: veramente entusiasmante, mi sa tanto che ci scappa una settimana stanziale l'anno venturo quando capiterà "casualmente" in coincidenza del mio passaggio tra i "vecchi" quarantenni!!! :-))))

Sono partito da Marrakech, quindi AitBenhaddou, poi la valle delle kasbah (ovvero la meravigliosa zona di Skoura), quindi le gole del Dades e quelle del Todra dove ovviamente ho dormito. Da lì puntata a Merzouga con notte nel deserto, poi la valle del Dra fino a Tamegroute, quindi Tata - Id Aissa e Sidi Ifni, da lì la strepitosa zona attorno a Tafroute per risalire a Essaouira e concludere a Marrakech.

18 giugno 2002 it.hobby.viaggi
Giuseppe ricorda:
Due anni fa ho guidato da Erfoud a Merzouga su una Fiat Duna: bastava seguire i pali del telefono...

... è ancora così infatti ci sono andato con una Punto, poi stanno sistemando tutte le strade: è asfaltata buona parte di quella che arriva a Foum Zguid e tra qualche mese è pronta anche quella da Taghijcht ad Amtoudi. Lo stato delle strade è sorprendentemente ottimo, la strada più scarsa l'ho trovata alle gole di Dades, asfalto ma con una miriade di buche, peggio di una pista.

23 giugno 2002 it.hobby.viaggi
Paolo domanda:
Dimenticavo: la strada che collega Marrakech a Fes via Beni Mellal in che condizioni è? E la deviazione che porta alle Cascate d'Ouzoud?

In questo giro, non ho frequentato quella strada, ma vista l'enormità di lavori stradali fatti da inizio anno ad oggi, e gli altri ancora in atto, penso proprio che troverai una strada ottima anche lì. La strada che da Marrakech porta a Ourzazate attraverso il passo di Tizi'n'Ticka è semplicemente ottima.
Tra l'altro arrivare per pista dalle gole di Dades a Todra dev'essere veramente bello, inoltre con il fuoristrada si può anche proseguire dalla bellissima kasbah di Telouet direttamente ad Ait Benhaddou, senza tornare indietro sulla strada statale.

Seshe il 24 giugno scrive: il nostro tour è leggermente diverso perchè prevede anche un pernottamento con tenda e sacco a pelo nell'Erg Chebbi.

Molto bello!!! .... e non abbuffarti troppo di khalia, la specialità culinaria della zona, decisamente buona!!!

Seshe il 25 giugno aggiunge curiosa:
Khalia... khalia... non ne avevo ancora sentito parlare! Bene bene, una nuova specialità gastronomica da gustare! Slurp! :o)))) Di cosa si tratta esattamente?

Esattamente !!??? :-)))) Hai delle belle pretese!! :-))
Eravamo in 8 a mangiarla ed è finita in 5 minuti, nel frattempo ho notato la presenza di pomodori tagliati a pezzetti e carne, direi più o meno la nostra peperonata ma senza i peperoni e con l'aggiunta di carne, di montone o capra; sono stato chiaro!!?? :-)))

Steve aggiunge:
Fa' lo stesso se vi do una ricetta marocchina di spezzatino di agnello ? ( è simile ... poi ci aggiungete la peperonata...tra l'altro i peperoni sono stati portati da Colombo dalle Americhe..quindi .... ;-)
Tajine (Spezzatino di agnello speziato)
Ingredienti per 4 persone:
700 g di spalla di agnello / 2 pere / 350 g di cipolle
100 g di miele / 20 ml di acqua di fiori d'arancio / 1 cucchiaino di zafferano
1 mazzetto di coriandolo fresco / 15 g di uvetta / 20 g di mandorle a scaglie tostate
2 cucchiai di olio extravergine / 1 bastoncino di cannella / sale e pepe q.b.
Disossate la spalla di agnello e tagliate la carne in piccoli pezzi. Nettate il coriandolo. Scaldate l'olio in una casseruola di terracotta, versatevi l'agnello e fatelo rosolare da tutti i lati. Aggiungete poi la cannella, lo zafferano, lo zenzero, l'acqua di fiori d'arancio e metà del miele. Mescolate e lasciate insaporire per 10 minuti. Nel frattempo mettete a bagno l'uvetta in acqua tiepida per 10 minuti. Ponete il miele rimanente in una padella e fatevi rosolare le pere sbucciate e tagliate in quarti. Nella casseruola della carne versate un bicchiere di acqua ed condite con sale e pepe. Appoggiate il mazzetto di coriandolo sopra la carne e cuocete, sempre coperto, a fuoco basso per 40 minuti. Unite poi le cipolle e prolungate la cottura per altri 20 minuti. A questo punto aggiungete l'uvetta scolata e le pere che avete fatto rosolare, coprite e lasciate cuocere per altri 15 minuti dalla ripresa del bollore. Servite il tajine dopo che avrete eliminate il coriandolo e guarnite il piatto di portata con le mandorle.
Ciao, Steve

Steve il 26 giugno aggiunge:
un bel Domaine de Sahara...un ottimo vino marocchino per tutti i giorni ( 5 euro cadabottiglia ) !

è un rosso?
Nell'ultimo viaggio ci siamo tolti lo sfizio due volte di bere del vino, e quello più bevibile era lo Ksar, un rosso prodotto nella zona di Meknes .... diciamo che dopo una settimana senza alcoolici è sembrato eccezionale!! :-)

8 luglio 2002 it.hobby.viaggi
uno scrisse:
sono a chiedervi alcune informazioni sul Marocco in particolare se qualcuno di voi può indicarmi alcune spiagge imperdibili

Molto bella la spiagga El Gzira a pochi chilometri a nord di Sidi Ifni, stupenda la cittadina di Essaouira, che ha anche una lunga spiaggia e da visitare anche El Jadida a poca distanza da Casablanca.

aggiunge Albert:
Ah, dimenticavo: a Essaouira c'è anche la spiaggia

... e pensa che sono stato due volte a Essaouira, e non ho mai messo piede in spiaggia ... ma quest'anno mentre venivo via l'ho notata! :-) .... però non sembrava niente male!
Ciao Marco

8 luglio 2002 it.hobby.viaggi
Luca scrisse:
Cercardo di non "schiattare" per il caldo vorremmo concentrare il viaggio nella zona dell'alto Atlante, via della Kasbah, gole di Todra, Dades, Ziz . Vorremmo anche visitare Fes, Meknes e Marakech e anche una velocissima puntata a Erfoud e Merzouga......
Noleggiando una macchina tutto questo itinerario è fattibile o ci possono essere problemi?

Secondo me in due settimane ce la puoi fare, però io magari rinuncerei alla visita di una città imperiale per stare qualche giorno a Essaouira, dove tra l'altro ti riprenderesti anche dal caldone!! :-))

21 giugno 2002 it.hobby.viaggi
Marco chiede:
Qualcuno di voi sa se eventualmente c'è la possibilità non costosissima di noleggiare una jeep anche con autista in modo da poter arrivare senza problemi ovunque si voglia su itinerari fuori strada

Le strade sono buone, se segui gli itinerari classici trovi la pista soltanto tra Erfoud e Merzouga, dove come già ti suggeriva Albertuan puoi prendere una guida, ovvero qualche autostoppista che molto "casualmente" una volta salito in auto e fatta una minima confidenza si offrirà come guida del deserto, sulla Lonely Planet c'è addirittura un capitolo dedicato agli autostoppisti!! :-)) Fai invece attenzione nella strada all'interno del gole del Dades, è in stato penoso .... asfaltata ma tutta buche!!
Ciao Marco


V i a g g i | K u r d i s t a n | F o t o I t a l i a | P r o v e r b i | R a c c o n t i
C i n e m a & v i a g g i | L i n k s | F i d e n z a & S a l s o | P o e s i e v i a g g i a n t i
B a n c o n o t e | M u r a l e s & G r a f f i t i | L i b r i O n l i n e | P r e s e n t a z i o n e
H O M E P A G E

english
english text

scrivi


Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons
1998 - 2017 Marco Cavallini


ultimo aggiornamento 07/11/2016