H O M E P A G E

La mia Africa

Il nostro viaggio in Kenya (Io e Luca) comincia nel peggiore dei modi, arrivati in aeroporto scopriamo che il nostro volo non partirà a causa di un guasto al portellone, quindi ci portano in un hotel vicino a malpensa pernottiamo e il giorno dopo partiamo nel pomeriggio.
L’arrivo è previsto nella notte e mentre tutti all’arrivo hanno pulmini, amici, taxi e ogni tipo di tour operator ad aspettare noi non c’è proprio nessuno, noi abbiamo prenotato solo il volo il giorno precedente alla partenza quindi alle 3 del mattino ad aspettarci non ci sarebbe stato nessuno.
Dall’italia ho conosciuto una ragazza che vive a malindi, Donatella, che ci ha chiamato un taxi per venirci a prendere all’aeroporto, ma essendo noi in ritardo il taxi se né andato, comunque Donatella ci ha anche riservato un appartamento che non vediamo l’ora di arrivarci perché siamo oramai in ballo da diverse ore.
Troviamo un taxi che va a malindi e lo dividiamo con un signore sui 60 anni che ci racconta di nvenire in Kenya tutti gli anni lasciano a casa la moglie, bene immagino cosa vada a fare, dopo due ore di viaggio, sono le 5 del mattino, non sappiamo dove andare in quanto dovevamo vederci con Donatella per andare all’appartamento, ma non alle 5 del mattino, la chiamo ugualmente e dopo un po’ riesco a convincerla ad ospitarci a casa sua, l’idea di girare per malindi con valige in mano non mi allettava molto. Arrivati da Donatella oramai giorno finalmente cominciamo a goderci il nostro viaggio anche se un po’ stanchi, facciamo due chiacchiere per aspettare l’apertura dell’appartamento intanto ci conosciamo un po’ e lei ci spiega come funziona la vita a malindi, lati positivi e lati negativi che purtroppo sono ancora tanti, ma parliamo delle cose belle le brutte lasciamole alle spalle, il clima è caldo ma piacevole, la vegetazione è foltissima, animali ancora non ne ho visti ma mi promettono che ne vedrò tanti, la gente a primo impatto sembra tranquilla, sempre con il sorriso stampato in viso, magari non mangiano da giorni però sono lo stesso allegri e questo dovremmo impararlo anche noi.
Arrivati nel nostro alloggio non riusciamo ad andare a dormire perciò mettiamo qualche cosa di leggero e subito in spiaggia, veniamo subito assaliti da diversi personaggi che vogliono vendeci ogni genere di merce, statuette in legno, pesce, frutte, chi vuole scambiare i vestiti, chi cerca di guadagnare organizzando escursioni e safari.
Uno dei primi ragazzi che ci proporrà di fare una escursione con lui si chiama mody, parla benissimo l’italiano però a primo impatto non vorresti fare niente con lui poi invece si rivelerà molto utile per la nostra permanenza, facendo un giro sulla spiaggia conosciamo anche un altro ragazzo del posto che si fa chiamare Enrico, un tipo solitario, taciturno, però faremo una bellissima escursione anche con lui.
Nei giorni successivi decidiamo di fare un safari allo tsavo, dovremmo essere in quattro, io e Luca + una coppia che abbiamo conosciuto in aereo, anzi che Luca ha conosciuto perché io grazie ha una delle signorine al ceck-in in italia non aveva voglia di sbattersi troppo e mi ha messo in un posto da solo in coda all’ereo di fianco a una coppia che in 8 ore non ha mai aperto bocca se per mangiare.
Ci troviao al bar Black-and-White di malindi con Donatella e troviamo un ottimo accordo per un safari con un pulmino tutto per noi quattro che si rivelerà un ottima scelta e a un costo piuttosto contenuto, partenza il giorno successivo.
Arriva il giorno della partenza ma Luca si sveglia con un attacco di diarrea incredibile e non è convinto della partenza vorrebbe stare in camera a dormire, finalmente si decide e viene anche se non sta troppo bene, una pastiglietta e si parte, anche una tappa in bagno, passiamo dai nostri amici in un hotel più avanti e si parte per il safari, il viaggio è piuttosto lungo e disastrato ma incontreremo dei paesaggi incredibili.
Durante il viaggio facciamo diverse soste e in una di queste ci avviciniamo ad un fiume dove andiamo a vedere i coccodrilli, dove Luca penserà bene di perdere lo zaino con dentro passaporto e biglietto di ritorno, siamo messi bene ma niente paura un pulmino dopo di noi recupera tutto e il viaggio continua.
Arrivati al nostro accampamento, un campo tendato fatto molto bene, pranziamo, ci riposiamo un attimo e ripartiamo subito per il safari dove finalmente vedremo tantissimi animali, gazelle, zebre, giraffe, elefanti, leone, ghepardo e tanti altri, al tramonto, uno spettacolo assolutamente da non perdersi, si torna al campo tendato, doccia, cena e poi a letto distrutti.
Il giorno dopo sveglia molto presto si parte subito alle prime luci dell’alba per andare a vedere gli animali notturni, in particolare il leopardo che però non vedremo, il nostro safari durerà ancora tutta la mattinata poi nel pomeriggio siamo ripartiti per tornare a malindi facendo alcune soste in alcuni paesini sulla strada.
Nei giorni successivi faremo una escursione con Enrico a sardegna2 un isolotto di sabbia che compare quando arriva la bassa marea, faremo una grigliata a basa di aragosta e pesci vari su questa isola e diverse escursioni in villaggi vicino al mare, scopriremo un po’ in che condizioni vive la gente del posto, i problemi che hanno, cibo, acqua, salute e tante altre cose che non sto ad elencarvi però ci accolgono con entusiasmo soprattutto i bambini che pur di avere anche una caramella farebbero di tutto.
Qualche giorno dopo siamo andati a Watamu dove si trova una spiaggia bellissima, stavolta ci ha accompagnato mody, è stata una bellissima giornata, tutto il giorno in spiaggia, con grigliata e relax, la spiaggia di Watamu è molto bella , bianca, non troppo affollata.
Durante tutto il resto della vacanza siamo stati a malindi, abbiamo conosciuto parecchie persone del posto che ci hanno aiutato ad organizzare le nostre escursioni, la sera siamo anche usciti con un ragazzo che faceva il cameriere nel nostro hotel, una persona fantastica, molto umile, ci ha portato nei posti dove non c’è turismo, gli unici bianchi eravamo io e Luca ma la differenza non ce la fatta notare nessuno, anzi tutti molto simpatici, tutti curiosi di conoscerti, abbiamo conosciuto tantissime persone.

Spero vi sia piaciuto
Buon Viaggio a tutti
TripFabio

Per info sul viaggio, voli, spese, autonoleggi andate sul mio sito www.tripfabio.com , dove trovate anche le foto dei miei viaggi


V i a g g i | K u r d i s t a n | F o t o I t a l i a | P r o v e r b i | R a c c o n t i
C i n e m a & v i a g g i | L i n k s | F i d e n z a & S a l s o | P o e s i e v i a g g i a n t i
B a n c o n o t e | M u r a l e s & G r a f f i t i | L i b r i O n l i n e | P r e s e n t a z i o n e
H O M E P A G E

scrivi


Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons
1998 - 2017 Marco Cavallini


ultimo aggiornamento 07/11/2016