H O M E P A G E

L'angolo dell'umorismo (parte 2)

  1. Test: che tipo di donna informatica sei?
  2. Perchè?
  3. Dubbi esistenziali
  4. La leprotta
  5. La vecchiaia
  6. Babbo Natale
  7. Come dicono di "no" le donne e ....
  8. Master per uomini
  9. Diario

Test: che tipo di donna informatica sei?

TORNA SU


Si accettano molto volentieri risposte alle seguenti domande:

Alcuni scienziati hanno recentemente risposto alla domanda: "perchè se la mucca fa "mu" il merlo non fa "me"? Tuttavia, gli stessi luminari sono rimasti senza spiegazioni di fronte ai seguenti interrogativi:

TORNA SU


Dubbi esistenziali

TORNA SU


La leprotta

La lepre corre come un'ossessa in mezzo al bosco, e improvvisamente incontra il cerbiatto sbracato sotto un albero che si fa una canna.
- Che fai, sei matto? Qua in mezzo alla natura, all'aria pulita, ti fai le canne? Dai, alzati e corri con me che ci alleniamo.
- Hai ragione, fa il cerbiatto. Lascia il mozzicone e si mette a correre con la lepre. Mentre corrono, incontrano la volpe, strafatta di cocaina.
- Va bè, dice il cerbiatto, siamo qui in mezzo alla natura e pippi la bamba? Vieni a correre con noi, che ti ossigeni i polmoni.
- Avete proprio ragione, risponde la volpe, e si mette a correre con loro. Più in giù incontrano il lupo, che sta tagliando un po' di eroina con la siringa pronta.
- Ma non ti vergogni, siamo qui in mezzo alla natura e tu ti buchi? Gli fa la volpe. Vieni a correre con noi, che ti ossigeni i polmoni.
- Ma andate un pò affanculo di prima mattina, risponde il lupo.Ogni volta che la lepre s'impasticca, noi ci mettiamo a correre come deficienti nel bosco?

TORNA SU


La vecchiaia

La maggior parte delle persone che si è iscritta all'università quest'anno è nata nel 1983.
In quell'anno tu sapevi già fare moltiplicazioni, divisione e risolvevi equazioni.
Loro non hanno ricordi significativi dell'era Reagan, e non immaginano neppure che qualcuno gli possa aver sparato.
Erano in età pre-puberale quando è cominciata la guerra del Golfo.Il lunedì nero della borsa, nel 1987, è per loro ugualmente importante della grande depressione del 1929.
Per loro è esistito un solo Papa che è durato per tutta la loro vita.
Non hanno mai cantato "We are the world" e quando Garcia Marques ha vinto il Nobel loro non sapevano neppure leggere.
Avevano 8 anni quando l'URSS si è disintegrata, non ricordano dunque della guerra fredda.
Conoscono una sola Germania, anche se a scuola han detto loro che ce n'erano due.
Sono troppo giovani per ricordarsi dello scoppio del "Challenger".
Per loro l'AIDS è sempre esistito.
Non hanno mai giocato con l'Atari; il CD è entrato sul mercato che loro erano bebè, quindi non hanno mai avuto un mangia nè un giradischi, non hanno mai giocato a PacMan.
Star Wars suona loro falso e considerano i suoi effetti speciali ridicoli.
Non ricordano le televisoni con solo 10 canali che si cambiavano con la manopola, e non hanno mai visto Tv in bianco e nero (neanche possono immaginare che non esistesse il telecomando).
Sono nati tre anni dopo che la Sony ha commercializzato il Walkman e per loro i pattini hanno sempre e solo avuto le ruote in linea. Per loro il PC ed il cellulare sono cose normali.
Non nuotano mai pensando a "squalo 1", e per loro Michael Jackson è stato sempre...bianco.
Non possono credere che Travolta fosse un ballerino (con quella pancia!), non sanno chi sia "l'uomo dai sei milioni di dollari" o "l'incredibile Hulck", credono che "love boat" sia un film a luci rosse, ed Heidi una pornostar.
Per loro "Charlie's Angels" è un film e i "CHIP's" sono solo una marca di patatine.
Ricordati che tutta questa gente è andata in università quest'anno.....i giovani solo loro, adesso!

Sintomi di vecchiaia:

  1. Capisci e sorridi leggendo quanto sopra
  2. Se sei uomo, riesci a dire di No ad una donna senza rimpianti
  3. Se sei donna, riesci a dire Si ad un uomo...senza rimpianti
  4. Quando fai sport, lo racconti orgogliosamente a tutti
  5. Quando nello spuntino notturno ci sono medicine
  6. Quando la verginità non è più argomento di conversazione
  7. Quando i bambini con cui avevi una certa complicità, ti dicono Signore, ti danno del lei o ti chiamano Zio
  8. Quando hai bisogno di più che una mattina per recuperare una notte brava
  9. Quando tu stesso stendi l'asciugamano dopo la doccia
  10. Quando ti molesta che altri lascino il dentifricio aperto
  11. Quando i tuoi amici si sposano....senza particolari urgenze
  12. Quando i tuoi figli ti chiedono sigarette
  13. Quanto i tuoi nipoti ne sanno più di te sul computer
  14. Quando vai al mare e riesci a passare una giornata senza farti il bagno
  15. Quando preferisci vedere le partite ed i concerti in tv, invece che dal vivo
  16. Quando ricominci a portare regali ai compleanni, come da bambino
  17. Quando per fare sport, comperi vestiti che coprano invece che scoprire il corpo
  18. Quando preferisci vedere un amico che passare oooore al telefono con lui
  19. Quando sai gia ciò che vuoi
  20. Quando, dopo aver letto questa mail, decidi di inviarla ad un amico

TORNA SU


Babbo Natale

24 dicembre.
A Babbo Natale tutto quello che poteva andare storto, andava storto. Le renne avevano avuto la dissenteria e avevano ridotto la stalla a un disastro, e aveva dovuto spalare cacca per tutta la notte. Aveva caricato la slitta da solo perché gli gnomi erano in sciopero, e aveva dovuto scaricarla perchè un pattino era rotto, aveva perso tutta la mattinata a ripararlo e si era anche tagliato malamente un pollice con l'ascia, e quelle maledette renne erano scappate e ci aveva messo una vita a recuperarle. Metà dei giocattoli non erano arrivati, e quelli che gli avevano consegnato erano tutti della lista delle consegne dell'anno prima. Gli elfi si erano ubriacati, e aveva dovuto cercarsi i doni giusti in magazzino da solo, e si era ammaccato il naso e un ginocchio quando gli si era rotta la scala. Nel mettersi i pantaloni li aveva strappati perché era ingrassato troppo, non c'era verso di trovare il cappello, aveva perso gli occhiali, aveva bruciore di stomaco e quando aveva cercato una birra in frigo l'aveva trovato rotto e comunque la birra era finita. In quel momento bussa alla porta un Angelo con un albero di Natale e domanda "Dove devo metterlo, questo abete ?".
Ecco come è nata l'usanza di mettere l'Angelo sulla cima dell'albero di Natale

TORNA SU


Come dicono di "no" le donne

  1. Restiamo amici (voglio che tu resti comunque disponibile così posso raccontarti nei più dolorosi dettagli cosa faccio con gli uomini che mi piacciono davvero).
  2. Sono una single per vocazione (mai mi metterei con uno sfigato come te)
  3. Sto dedicando tutte le mie energie alla carriera (perfino una roba noiosa come il mio lavoro è più divertente di te)
  4. Non sei tu, sono io (sei tu)
  5. Non mi metto mai assieme a qualcuno con cui lavoro (non uscirei con te nemmeno se fossimo nello stesso sistema solare, figurati nello stesso posto di lavoro)
  6. Sono fidanzata (preferisco il mio gatto)
  7. La mia vita è già abbastanza complicata in questo periodo (non voglio che tu passi la notte da me, se no senti le telefonate degli altri ragazzi con cui mi sto dando da fare)
  8. Mi attrai ma non in quel senso... (sei brutto sfigato e hai l'alito cattivo)
  9. C'è un po' di differenza d'età... (mi sembrerebbe di farmi il mì babbo)
  10. Sei come un fratello per me (mi ricordi il suonatore di banjo subnormale in "Un tranquillo weekend di paura")

Come dicono di "no" gli uomini

  1. Restiamo amici (sei incredibilmente brutta)
  2. Sono un single per vocazione (sei brutta)
  3. Sto dedicando tutte le mie energie alla carriera (sei brutta)
  4. Non sei tu, sono io (sei brutta)
  5. Non mi metto mai assieme a qualcuno con cui lavoro (sei brutta)
  6. Sono fidanzato (sei brutta)
  7. La mia vita è già abbastanza complicata in questo periodo (sei brutta)
  8. Mi attrai ma non in quel senso (sei brutta)
  9. C'è una piccola differenza d'età... (sei brutta)
  10. Sei come una sorella per me (sei brutta)

TORNA SU


Master per uomini

L'importo dei corsi è da calcolare in base alle effettive necessità, si offrirà uno sconto per chi vorrè frequentare tutti i corsi.
Obiettivo pedagogico: corso di formazione che permette agli uomini di sviluppare quella parte del cervello della quale ignorano l'esistenza.
Programma: 4 moduli di cui uno obbligatorio.

Modulo 1: corso obbligatorio

  1. imparare a vivere senza la mamma (2000 ore)
  2. la mia donna NON è mia mamma (350 ore)
  3. capire che il calcio non è altro che uno sport (500 ore)

Modulo 2 : vita a due

  1. avere bambini senza diventare geloso (50 ore)
  2. smettere di dire cazzate quando la mia donna riceve i suoi amici (500ore)
  3. vincere la sindrome del telecomando (550 ore)
  4. non faccio pipì fuori dal water (100) (esercizi pratici con video)
  5. comprendere che le scarpe non camminano mai da sole fino alla scarpiera!!!! (800 ore)
  6. come arrivare fino al cesto dei panni sporchi senza perdersi...... (500ore)
  7. come sopravvivere ad un raffreddore senza agonizzare.

Modulo 3 : tempo libero

  1. stirare in due tappe una camicia in meno di due ore (esercizi pratici)
  2. digerire senza ruttare mentre lavo i piatti (esercizi pratici)

Modulo 4 : Corso di cucina

Temi di approfondimento:
A causa della complessità e difficoltà di comprensione dei temi, i corsi avranno un massimo di 8 iscritti.

  1. Il ferro da stiro: dalla lavatrice all'armadio, questo processo misterioso.
  2. I rischi di riempire il portacubetti di ghiaccio (dimostrazione con supporto di diapositive)
  3. Tu e l'elettricità: vantaggi economici del contattare un tecnico competente per le riparazioni (anche le più basilari)
  4. Ultima scoperta scientifica: cucinare e buttare la spazzatura NON provoca ne impotenza ne tetraplegia (pratica in laboratorio)
  5. Perchè non è reato regalarle fiori anche se sei già sposato con lei.
  6. Il rullo di carta igienica: "Nasce la carta igienica nel portarullo?" (Esposizioni sul tema della generazione spontanea)
  7. Come abbassare la tavoletta del bagno passo a passo (Teleconferenza con l'universitè di Harvard)
  8. perchè non è necessario agitare le lenzuola dopo aver emesso gas intestinali (esercizi di riflessione in coppia)
  9. "Gli uomini che guidano possono chiedere informazioni ai passanti quando si perdono senza il rischio di sembrare impotenti?" (Testimonianze)
  10. I detersivi: dosi, consumi, applicazioni pratiche per evitare danni irreparabili alla casa.
  11. La lavatrice: questa grande sconosciuta.
  12. Differenze fondamentali tra il cesto della roba sporca e il suolo (esercizi in laboratori di musicoterapia)
  13. L'uomo nel posto del passeggero: "E'geneticamente possibile non parlare o agitarsi convulsivamente mentre lei parcheggia?"
  14. La tazza della colazione: lievita da sè fino al lavandino? (Esercizi diretti da David Copperfield)
  15. Comunicazione extrasensoriale: Esercizi mentali in modo che quando gli si dice che qualcosa è nel cassetto dell'armadio non domandi: "in quale cassetto e di quale armadio?".

Diario

TORNA SU

umorismo (1)


V i a g g i | K u r d i s t a n | F o t o I t a l i a | P r o v e r b i | R a c c o n t i
C i n e m a & v i a g g i | L i n k s | F i d e n z a & S a l s o | P o e s i e v i a g g i a n t i
B a n c o n o t e | M u r a l e s & G r a f f i t i | L i b r i O n l i n e | P r e s e n t a z i o n e
H O M E P A G E

scrivi


Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons
1998 - 2018 Marco Cavallini


ultimo aggiornamento 28/10/2017